Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 
anni60me social
  
stay connected
 
 
anni60me in streaming
stay tuned
 
 
anni60me App
stay apped
 
 

Licenziamenti in atto per le società partecipate

Società partecipate, addio alle prime 4. Licenziamento per 24 dipendenti. Cancellate Turismo e cinema, Innovazione, Sicilia Lavoro e Quarit. Ormai chiuse pure Siace, Ciem e Sicilia e-Ricerca. In bilico altre 4 aziende coi conti in rosso o con più amministratori che personale. Piano di tagli per Seus, e-Servizi e Ast. Le prime quattro società sono state depennate e altre tre saranno liquidate se non metteranno a posto i bilanci entro l’anno, col rischio di altri 92 licenziamenti. E’ questo il piano di riordino delle società partecipate della Regione, voluto dal governo Renzi, varato dall’assessore Alessandro Baccei e dal presidente Rosario Crocetta, compie un notevole passo avanti. Si attende solo il via libera del governo che lascerà in vita meno di dieci aziende ritenute strategiche, in un settore che conta oltre 7.300 dipendenti e negli ultimi cinque anni, secondo la Corte dei Conti, è costato alla Regione un miliardo e 315 milioni.

 

Go to top